Livello secondario II

Parole chiave: Spesa pubblica per la formazione / Formazione transitoria / Case Management Formazione professionale / Transizione secondario I - secondario II / Sviluppo e garanzia della qualità nel settore dell'istruzione / Mobilità e scambi / Orientamento professionale, universitario e alla carriera

Una volta terminata la scuola dell'obbligo, i giovani passano al livello secondario II, suddiviso in cicli di formazione generale e cicli di formazione professionale.

  • Rientrano tra i cicli di formazione generale le scuole di maturità liceale e le scuole specializzate. Queste scuole non conferiscono una qualifica professionale e preparano ai cicli di formazione per il livello terziario.

  • Nella formazione professionale di base i giovani imparano una professione. Questo tipo di formazione viene prevalentemente seguito nelle aziende di tirocinio con lezioni scolastiche integrative, ma può essere offerto anche a tempo pieno.

Una volta terminato il livello secondario I, la maggioranza dei giovani accede alla formazione professionale. I giovani concludono il livello secondario II all’età di 18/19 anni, ottenendo un corrispondente certificato di diploma. Entro il 2015, la quota di giovani sotto i 25 anni con un diploma di livello secondario II passerà dal 90 % al 95 %. Per ottimizzare il passaggio dalla scuola dell'obbligo al livello secondario II, sono stati adottati provvedimenti di varia natura (tutoraggio individuale, formazione professionale in materia di Case Management, ecc.). Per i giovani che, dopo la scuola dell'obbligo, non trovano possibilità dirette di sbocco, sono disponibili formazioni transitorie temporanee.

Questa pagina in: Deutsch Français Rumantsch English

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 12.01.2017

Job