Modelli strutturali del livello secondario I

Vi sono Cantoni che, per il livello secondario I, applicano un modello unitario e altri che lasciano libertà di scelta ai Comuni (molteplicità di modelli):

Modello differenziato

Gli allievi sono assegnati a tipi di scuola differenti in base al rendimento scolastico. Gli allievi sono istruiti in classi o scuole separate, in parte con piani di studio e strumenti didattici differenti. Normalmente i tipi di scuola sono due o tre – in una minoranza di Cantoni sono quattro – con denominazioni eterogenee. La struttura con due tipi di scuola distingue il tipo di scuola secondaria con esigenze elementari e il livello di scuola secondaria con esigenze elevate. La struttura con tre tipi di scuola comprende un tipo di scuola secondaria con esigenze elementari, uno con esigenze intermedie e uno con esigenze elevate.

Modello cooperativo

Il modello cooperativo si basa su classi con richieste di prestazione differenti. Gli allievi sono assegnati a una classe secondo il loro livello di rendimento e frequentano determinate materie suddivisi in gruppi secondo le capacità.

Modello integrativo

Il modello integrativo si basa su classi eterogenee a livello di prestazioni per tutte le materie. Per determinate materie, l’insegnamento è modulato in base al livello di rendimento richiesto.
Il modello differenziato permette una permeabilità ridotta. I modelli cooperativo e integrativo, invece, permettono una maggiore permeabilità. Il modello differenziato è quello adottato dalla maggioranza dei Cantoni. La variante con tre tipi di scuola è la più diffusa. Un po' meno della metà dei Cantoni offre, accanto al modello differenziato, anche scuole con modello integrativo o cooperativo. Solo pochi Cantoni offrono esclusivamente il modello integrativo e/o cooperativo.

Questa pagina in: Deutsch Français Rumantsch English

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 27.11.2018

Services

Job